Rito Scozzese Antico ed Accettato - Giusrisdizione per il Mediterraneo - Rosae Crucis Ordo

Vai ai contenuti

Menu principale:

"The Supreme Council of the 33rd :. degree and last grade
of the Sovereign Grand Inspector Generals
of the Ancient Accepted Scottish Rite
for the Mediterranean
Rosae Crucis Ordo
Mediterranean Jurisdiction",
preposto all'amministrazione dei gradi dal 4° al 33° e contestualmente per riconoscere alle Gran Logge costituenti - Gran Loggia del Mediterraneo, International Mediterranean Grand Lodge, Gran Loggia di Sicilia - insieme con tutte quelle che seguiranno con la ratifica dei Protocolli d'Intesa, le funzioni di Autorità Sovrane e Regolari, promotrici della ricomposizione unitaria del corpo Massonico dei Paesi dell'area del Mediterraneo, avente giurisdizione per l'amministrazione dei primi tre gradi della Massoneria di Rito Scozzese Antico e Accettato (detta Massoneria Azzurra), con lo scopo di estendere la Fraterna catena di unione a tutte quelle altre Obbedienze disposte a riconoscere il costituito

In conformità alle proprie Grandi Costituzioni del 1786 e successive modifiche apportate, il Supremo Consiglio del 33° e Ultimo Grado dei Potentissimi Sovrani Grandi Ispettori Generali, fa propri gli scopi ed i principi della Libera Muratoria Universale ed ammette nel proprio seno  soltanto Liberi Muratori dal 4° al 33° Grado appartenenti al Rito Scozzese Antico e Accettato.
I Fratelli appartenenti al Rito Scozzese Antico e Accettato osservano la pratica della Rettitudine, il culto della Verità, della Giustizia e della Libertà ed agiscono con tolleranza e saggezza per il progresso e il benessere dell'Umanità e di ciascuno dei membri.

È apolitico, non persegue fini di lucro ed ha lo scopo di promuovere l'amicizia tra le genti e di combattere la miseria umana, affrontare, alleviare e risolvere i particolari problemi del disagio e della solitudine, sostenendo e promuovendo iniziative di carattere socio culturale di promozione e ricerca, anche scientifica, dei metodi per l'aiuto al prossimo e protendere alla crescita interiore degli individui.
Fa proprio il principio della non violenza attiva (Amore in azione) ed afferma che l'amore, la fratellanza e l'uguaglianza sono la base indispensabile per risolvere i problemi del mondo.

Gli intendimenti che si prefigge di promuovere, operando nel rispetto delle quattro leggi universali, sono: Amore, Libertà, Uguaglianza, Fraternità.  
In tale contesto potrà avvalersi di tutti quei soggetti pubblici e/o privati, associazioni nazionali ed internazionali che si dichiarino e siano disponibili in un qualunque campo del sociale, ad appoggiare e/o promuovere tali leggi universali.

Richiama il mondo della solidarietà e della unificazione dei popoli.   
Fa altresì proprio il deliberato, il programma ed i principi:
  • della  "Dichiarazione Universale dei Diritti dell'uomo" firmata in San Francisco il 10 dicembre 1948;
  • della  "Convenzione per la salvaguardia dei Diritti dell'Uomo e le libertà fondamentali",  firmata in Roma il  4 novembre 1950;
  • della "Dichiarazione sui Diritti del Fanciullo" (Ris. Gen. ONU n. 1386 - XVI del 20 novembre 1959);
  • della "Dichiarazione della discriminazione contro la Donna" (Ris. Gen. ONU n. 2263 -   XXII del 7 luglio 1967);
  • della "Dichiarazione sulla protezione di tutte le persone contro la tortura e le altre pene con trattamenti crudeli, inumani o degradanti" (Ris. Gen. ONU n. 3452 - XXX del 9 dicembre 1975);
  • della  "Convenzione sulla eliminazione di ogni forma di discriminazione razziale" (Ris. Gen. ONU n. 2164 - XX  del 21 dicembre 1965);
ed in generale fa propri tutti i patti, gli accordi, le direttive in materia di Diritti Umani adottati dall'ONU e dalla Comunità Europea, con particolare riferimento, in quest'ultimo caso, ai Trattati di Helsinki.

Fa propri anche i dettami della  "SOCIETA' dei LIBERI MURATORI del RITO SCOZZESE ANTICO ed ACCETTATO", così come quanto contenuto nelle  "COSTITUZIONI di ANDERSON dei FRANCO - MASSONI", editi in Londra nel 1723; le norme fondative che regolano il "SUPREMO CONSIGLIO di FRANCIA", come quelle fondative che regolano il "SUPREMO CONSIGLIO di WASHINGTON"; oltre a  quelle del "SUPREMO CONSIGLIO D'ITALIA"; e quanto riportato negli  "STATUTI GENERALI DELLA LIBERA MURATORIA" editi in Napoli nel 1820.
Adotta a fondamento Massonico:
il "CORPUS  JURIS" -  TAVOLE FONDAMENTALI E GENERALI DEL RITO SCOZZESE ANTICO ED ACCETTATO" edito nel 1762 -  Parigi e Berlino;
le   "GRANDI COSTITUZIONI DI FEDERICO RE  DI  PRUSSIA DEL  1786";
i   "DOVERI  IN  USO  DELLE  LOGGE" del l722;
i   "PRINCIPI DEL CONVENTO DI  LOSANNA" del 1875.
Torna ai contenuti | Torna al menu